NEEM (Nīm)

NEEM (Nīm)

  Origine: Birmania in India Nome botanico: Azadirachta indica Deriva da Azad che significa libero, Dirakht che denota un albero, i mezzi

La Spirulina (Arthrospira platensis)
FIENO GRECO (Methi)
Rosa Damascena
Proprietà delle erbe lavanti
LODHRA (LODHAR – SYMPLOCOS RACEMOSA)

 

Origine: Birmania in India

Nome botanico: Azadirachta indica
Deriva da Azad che significa libero, Dirakht che denota un albero, i mezzi di origine indiana. Quindi, Neem è conosciuto come “L’albero libero dell’India”. Popolarmente noto come Margosa, il nome relativo all’albero di mogano.
Altri nomi: La Farmacia del villaggio, l’albero della Salute, iI Sollievo dei Malati, mwa-rubaini.
Famiglia: Appartiene alla famiglia botanica delle Meliaceae. Un albero magico sempreverde.
Ayurveda: Secondo i principi dell’Ayurveda, il Neem è noto per lenire Pitta e Kapha e aumentare Vata.
Geografia:
Oltre a una presenza generale in tutto il continente indiano, sia allo stato selvatico che in grandi coltivazioni, la pianta del Neem è stata trapiantata diffusamente in Africa, nell’Africa dell’est (chiamata “mwa-rubaini” – 40 cure), in Venezuela e altre parti dell’America del Sud e in Asia.

Neem

Botanica:
Neem è un albero robusto in grado di tollerare temperature fino a 120 F. (50 C.). Tuttavia, un clima freddo esteso con temperature inferiori a 35 F. (5 C.) causerà la caduta delle foglie dell’albero e non tollererà temperature più fredde, climi eccessivamente umidi o siccità prolungata.
Gli alberi di Neem richiedono molta luce solare e beneficiano di in clima umido “normale”; può crescere in molti diversi tipi di terreno essendo molto resistente ma prospera meglio su terreni profondi e sabbiosi ben drenati, in zone che variano da sub-aride a sub-umide.
Neem è dunque il nome comune della pianta Azadirachta indica, il cui principio attivo principale, l’azadiractina o azadirachtin A, ha eccezionali proprietà insetticide, acaricide e nematocide.
Tale pianta però possiede numerose altre proprietà benefiche e per tale motivo viene definita come la “farmacia del villaggio”, in quanto nel suo paese di origine viene usato per curare praticamente tutto, al fine di risolvere numerose problematiche.

NEEM

PARTI DELLA PIANTA:
L’albero del Neem è utilizzato in India da oltre 5.000 anni in tutte le sue parti, frutto, foglie, semi, radici e corteccia. Vediamoli nel dettaglio:

– Corteccia – La corteccia di neem
non è ampiamente utilizzata, sebbene contenga una maggiore concentrazione di principi attivi rispetto alle foglie.
Le sue proprietà antinfiammatorie e antisettiche lo rendono un trattamento utile per la malattia delle gengive in forma di collutorio. Tradizionalmente, i nativi masticavano i ramoscelli, che servivano come efficaci spazzolini da denti estemporanei.
Mentre La resina della corteccia, adesiva è comunemente usata come colla.
– Fiori – L’albero di Neem è molto
apprezzato per il suo aroma dolce, amato dalle api. I bianchi intricati grappoli di fiori infatti hanno una fragranza paradisiaca percepibile a miglia di distanza durante la fioritura.
Anche i fiori di Neem, essiccati e polverizzati, hanno molti usi; possono essere ingeriti in qualsiasi forma o essere applicati sulla pelle come una pasta. Si dice che migliorino in particolare le condizioni digestive, intestinali e del sangue tenendo sotto controllo i livelli di glicemia. Infatti vengono utilizzati persino nella preparazione di alimenti speciali per i diabetici. Inoltre viene utilizzato per ridurre la bile, trattare i vermi intestinali e controllare la “flemma” (uno dei quattro umori fondamentali dell’organismo secondo l’antica medicina ippocratica, considerato causa della debolezza e della pigrizia).
Negli stati indiani di Andhra Pradesh e Karnataka, i fiori di Neem sono molto popolari per il loro uso in “Ugadi Pachhadi” (sottaceti tipo zuppa), che viene prodotto il giorno di Ugadi (una festa di primavera, il capodanno lunare per il popolo delle comunità di Telugu e Kannada in India. Questa data di solito cade a fine marzo o inizio aprile nel calendario occidentale e rappresenta appunto un cambiamento nelle stagioni.)

Mentre L’olio di fiori è apprezzato in aromaterapia per il suo effetto calmante e restitutivo.

– Legno – Il Neem è un alberocrescita rapida che tollera le cattive condizioni climatiche e il suolo soggetto a siccità. Di conseguenza, il tronco resta asciutto e non forma ghiaccio rappresentando così una fonte importante di legna da ardere in molte regioni del mondo.
– Frutto – Simile ad una oliva, il frutto
carnoso dell’albero di Neem, racchiude alcuni semi allungati (chicchi) che hanno un rivestimento di semi marroni.
I frutti e i semi sono la fonte principale per l’estrazione dell’olio.
L’olio di Neem è l’olio vegetale non culinario prodotto premendo a freddo i semi e i frutti della pianta di Neem.
Questo olio miracoloso può essere utilizzato puro ma è anche un ingrediente di molti prodotti cosmetici per la cura della pelle e dei capelli.
In India, la maggior parte dell’olio di Neem prodotto, viene usato per fare il “sapone di Neem” ma in commercio si trovano anche  shampoo, lozioni, creme ect. ha un odore pungente, che ricorda vagamente quello dell’aglio e per alcuni potrebbe risultare poco gradevole. È un olio piuttosto stabile, tende quindi a mantenere intatte le sue proprietà ma si consiglia comunque di conservarlo lontano da fonti di calore e al riparo dalla luce.
– Polpa – ovvero sostanza polposa
avanzata dopo che l’olio è stato estratto dai semi. Viene utilizzato come concime e pare sia anche molto efficace contro la muffa e la ruggine. A volte viene usato persino come foraggio per il bestiame.
– Foglie – In forma di pasta, applicata sulla pelle è in grado di alleviare diverse patologie della pelle, inclusi il prurito e le imperfezioni;
Mentre quella che utilizziamo più spesso per le nostre chiome è proprio la polvere ricavata dalle foglie dell’ Azadirachta indica; La pianta viene raccolta a mano, essiccata all’aria aperta e ridotta in polvere. Viene utilizzata appunto per creare impacchi da L potere principalmente purificante, Detossinante (aiuta a rimuovere le tossine legate a vari inquinamenti di capelli), calmante (aiuta a combattere la forfora e alleviare il prurito del cuoio capelluto), antiparassitario (L’azadiractina, la molecola attiva del Neem, funge da repellente contro insetti e parassiti).

Ad ogni modo le sue proprietà Sono molteplici e davvero sorprendenti;
sono oltre 40, infatti, i principi biologicamente attivi contenuti in questo olio nella polvere di foglie di neem, le cui virtù rimangono ancora in parte da scoprire.

AZIONI:
Questa pianta versatile è inoltre coadiuvante nella risoluzione di problemi di psoriasi, herpes, funghi, cicatrizzazione…oltre a tenere lontani insetti e zanzare, soprattutto l’olio di Neem è eccezionale per prevenire e combattere la pediculosi.

Azione eudermica: grazie al suo contenuto di vitamina E e di acidi grassi essenziali è perfetto per la preparazione di impacchi per il viso e per il corpo dal potere antiossidante e anti-age.
Azione antinfiammatoria: indicato per molte affezioni gengivali e per la piorrea. Aiuta nel trattamento dei dolori da strappi muscolari, artriti , reumatismi.
Azione cicatrizzante: viene usato per la psoriasi e gli eczemi, in quanto idrata e protegge la pelle mentre contrasta l’irritazione, la desquamazione e le lesioni che questi disturbi provocano sia sul corpo che sul cuoio capelluto.
Azione antibatterica e antivirale: fra i ceppi batterici contrastati dall’olio di Neem vi sono la salmonella tifi e lo stafilococco aureo. In particolare, quest’ultimo è responsabile delle tipiche manifestazioni dell’acne. Nei dentifrici aiuta la prevenzione della placca e sbianca i denti. Il Neem ha dato anche ottimi risultati contro l’Herpes Virus (labiale e corporeo).
Azione antifungina: efficace contro 14 tipi di funghi. Si è constatata la maggior efficacia e sicurezza (nessun effetto collaterale) di impiego contro Candida Albicans, infezioni causate da Trichophyton (a capelli, pelle/unghie, piede d’atleta), Tigna (causato da Epidermophyton).
Azione insettifuga: l’olio di Neem è un ottimo rimedio naturale contro le punture d’insetti, soprattutto per contrastare le zanzare, ma anche contro i parassiti del cuoio capelluto (come i pidocchi) e gli acari. Anche per gli animali è un efficace anti-pulci e un antiparassitario del tutto ecologico per le piante, tanto da essere utilizzato nella lotta biologica contro moltissimi parassiti in agricoltura, perché è un pesticida naturale.

(Nota bene: la polvere di Neem nel nostro Cronogramma Capillare rientra in Idratazione, l’olio rientra in nutrizione se applicato su cute e lunghezze)

Nello specifico, sui nostri capelli svolge attività:
antinfiammatorie, antibatteriche, antisettiche, antivirali, antifungine e antiparassitarie, antiossidanti, antiforfora, favorisce la ricrescita dei capelli, seboregolatore, previene e combatte la pediculosi (formazione di pidocchi), prevenire la caduta dei capelli…
inoltre agisce come IDRATANTE naturale adatto a capelli secchi e crespi e svolge una azione CONDIZIONANTE nei vostri shampoo alternativi (No Poo); tutto questo aiuterà a dare vigore e lucentezza a capelli sfibrati rendendoli morbidi e setosi, nutriti, lucenti e rinvigoriti.
👉🏼 link erbe lavanti

NEEM

PROPRIETÀ CHIMICHE
Neem è stato giustamente chiamato Sarvaroghari. Gli scienziati moderni infatti hanno isolato più di 140 composti individuati in varie parti dell’albero di Neem e sono stati valutati proprio per i loro poteri curativi. Considerato un “dispensario del villaggio”, le seguenti proprietà trovate in Neem lo rendono uno dei migliori medicinali a base di erbe.
Sodio, Potassio, Sali, Chloriphyle, Calcio, Fosforo, Ferro, tiamina, Riboflasium, Nicocin, vitamina C. carotene, acido ossalico.

Altre sostanze chimiche che formano il suo valore terapeutico sono:
limonoidi, Terpenoidi e steroidi, Tetranortarpenoids, Derivati dell’acido grasso come il marginato e il margosinolone, Cumarine come scopoletina, diidrosocoumarins, Idrocarburi come docosano, pentacosano, etacosano, ottacosano, ecc., Composti di zolfo, fenolici, Flavonoglycosides, tannini.

Neem

MITOLOGIA:
Il Neem è un albero riverito nella tradizione indiana perché si crede che sia l’incarnazione di Sitala, una dea popolare che protegge dal vaiolo, vista sospesa su un ramo. Ben noto per le sue proprietà antisettiche e disinfettanti, si dice, che siano dovute a “poche gocce di nettare celeste che cadono su di esso”.

CURIOSITÀ
– Controllo delle nascite
Neem agisce come un eccellente agente anticoncezionale sia per gli uomini che per le donne. Vari esperimenti dimostrano che Neem ha la capacità di rendere sterile lo sperma negli uomini, senza alterare il numero di spermatozoi. L’olio di Neem usato come lubrificante nella vagina impedisce efficacemente la gravidanza nelle donne. Pertanto, è molto importante, per le persone che stanno pianificando di avere un figlio, di evitare l’uso del Neem.
– La polvere di Neem e l’olio di neem
non presentano alcun pericolo noto di interferente endocrino. Gli studi in questo settore non hanno mostrato effetti avversi sul sistema ormonale.
Questi prodotti sono anche tradizionalmente usati in India nella tradizione ayurvedica, sia in cosmetica che in medicina, per millenni.
La confusione su questo è probabilmente dovuta al fatto che l’azadiractina, uno dei composti attivi del neem noto per i suoi effetti insetticidi, ha effetti distruttivi sulla fisiologia degli insetti, ma gli ormoni degli insetti coinvolti non hanno nulla a che fare con ormoni umani.

Nota bene:
Tutte queste informazioni sono frutto di studi clinici effettuati “in vitro” e “in vivo”
ma non hanno lo scopo di diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Consigliamo sempre il pare del medico di base prima di utilizzare qualsiasi sostanza a voi sconosciuta (o parzialmente conosciuta) soprattutto se si è soggetti allergici o particolarmente sensibili, donne in gravidanza e persone sottoposte a cicli farmacologici dovuti a gravi malattie; per maggiore sicurezza è possibile eseguire un patch test casalingo per verificare eventuali reazioni allergiche, scopri come qui
👉🏼 link Test reazioni Allegiche
Pertanto ci esoneriamo da qualsiasi responsabilità su un uso improprio delle informazioni riportate negli articoli contenuti in questo sito.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!