Bagno d’olio (BO)

Bagno d’olio (BO)

Parliamo adesso del bagno d'olio, nel nostro CC "Cronogramma Capillare" rientra in N (nutrizione) Ordine da seguire: Bagno d'olio (N) + shampoo +

Che tipo di Capello hai?
Accelerare la Crescita dei Capelli
Riconoscere le maschere in che categoria del Cronogramma Capillare rientrano
I CAPELLI: PARLANO DI NOI
Le 10 Regole per i capelli grassi

Parliamo adesso del bagno d’olio, nel nostro CC “Cronogramma Capillare” rientra in N (nutrizione)

Ordine da seguire:
Bagno d’olio + shampoo + balsamo (questo è l’ordine classico, ma consigliamo prima dello shampoo di effettuare un passaggio con il solo balsamo, per eliminare l’eccesso di olio in più)

Questa tecnica serve a garantire una buona crescita ed il rafforzamento dei capelli, mantenendo il cuoio capelluto sano perché gli oli sono molto affini alla cute e capelli (se usati nel modo giusto) e riescono a rimuovere la secchezza ed asprezza dei capelli, lasciandoli morbidi.
Per chi ha cute grassa, non preoccupatevi, perché aiuta a combattere il sebo in ecesso dalla vostra cute.

Gli oli più utilizzati …
Olio di ricino ed olio d’oliva sono i più facilmente reperibili, ma cercando con cura troverete anche gli altri. (Riso, mandorle ecc.)
Potete acquistarli nei negozi di alimenti naturali e supermercati nella sezione alimentari, ovviamente ci sono anche dei siti che li vendono!
Vi consiglio di non comprarli in negozi di cosmetici o profumi, in quanto non sono puri e hanno molto spesso all’interno dei profumi.
Come usarli …
Con i capelli umidi, passare l’olio scelto (o una miscela di oli) sul cuoio capelluto strofinando con la punta delle dita, per poi passare sulla lunghezze e punte.
Lasciate riposare per almeno 2 ore, se si preferisce, potete fare il BO (bagno d’olio) la notte e lavare la mattina seguente con shampoo e balsamo come d’abitudine, come detto in precedenza questo è l’ordine classico da seguire, siccome ci sono oli pesanti esempio olio di ricino, olio di oliva consigliamo sempre la sequenza: bagno d’olio + balsamo + shampoo + balsamo

BAGNO D’OLIO CAPELLI ASCIUTTI O BAGNATI? (facciamo chiarezza)

Abbiamo fatto caso che alcune di voi avete scelto il bagno d’olio da fare ogni settimana e qui c’è una cosa da chiarire. La questione è molto semplice ma al tempo stesso sembra ci sia molta confusione al riguardo: proviamo a fare un po’ di chiarezza!

Su internet si trovano consigli di ogni tipo sull’applicazione di oli o burri sui capelli, in particolar modo su lunghezze e punte, che sono le parti del capello che solitamente risentono di più di problematiche come secchezza e doppie punte. Anche gli esperti di bellezza si sentono rivolgere di frequente questo genere di domande e devo dire che anche tra loro ci sono non pochi dubbi al riguardo! L’olio sui capelli va applicato quando i capelli sono asciutti o umidi?

Come penetra meglio l’olio?

L’olio sui capelli deve avere la funzione di eliminare dal capello la secchezza, e riportarlo quindi ad una condizione di normalità, ovvero sano, lucido e non poroso. Il fulcro della questione è se l’olio penetri meglio a capello asciutto o quando il capello è inumidito. La risposta è: l’olio penetra molto meglio quando i capelli sono asciutti! Ma attenzione: in questo caso non è un fattore positivo!

Come agisce l’olio sui capelli asciutti

L’olio sui capelli asciutti penetra molto meglio perché non incontra alcun tipo di barriera (come l’acqua). Ma l’olio che penetra non va a nutrire il capello, bensì svolge una funzione di sciogli-grassi. I lipidi presenti naturalmente nella parte centrale del capello, essenziali per la sua salute, vengono come disciolti: questa non è pura fantasia (anche perché una delle leggi chimiche recita “il simile scioglie il simile”), ma può essere tranquillamente confermato da chi ha notato un peggioramento delle condizioni dei capelli dopo aver eseguito più impacchi con oli applicati a capelli asciutti. Ma puoi facilmente notarlo tu sui tuoi capelli: quando fai un impacco di solo olio il capelli sembra secco e dà un effetto sgradevole di “stoppa”.

Come agisce l’olio sui capelli umidi

Altro discorso se si parla di applicare l’olio sui capelli umidi. Come ben sai, olio e acqua non si mescolano insieme: così l’acqua va a creare una vera e propria barriera che non permette all’olio di penetrare. L’olio che rimane in superficie agisce all’esterno, sciogliendo il grasso superficiale senza intaccare quello interno. Così l’olio compie il suo dovere, ovvero quello di lucidarlo ed ammorbidirlo.

Riepilogando: l’olio sui capelli asciutti penetra meglio, è vero, ma se usato in troppa frequenza finisce per sciogliere i lipidi presenti al suo interno e quindi lo indebolisce e lo rende più secco e quindi questo procedimento è sconsigliato. Se invece si applica l’olio a capelli umidi, l’acqua crea una barriera che non permette all’olio di penetrare: scioglie solo i grassi presenti all’esterno, lucidando il capello.

Quindi ragazze se avete deciso di fare il bagno d’olio dovete farlo con i capelli umidi.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!