GULAB – ROSA CENTIFOLIA  “LA ROSA DAI 100 PETALI”

GULAB – ROSA CENTIFOLIA “LA ROSA DAI 100 PETALI”

Calendario Lunare
Lavaggio No Poo (Senza Shampoo)
I CAPELLI: PARLANO DI NOI
Perchè i Capelli Cadono? Gravidanza ed Allattamento
⛔️⛔️ I Danni causati dalla Decolorazione

REGNO: PLANTAE
DIVISIONE: MAGNOLIOPHYTA
CLASSE: MAGNOLIOPSIDA
ORDINE: ROSALES
FAMIGLIA: ROSACEAE
SOTTOFAMIGLIA: ROSOIDEAE
GENERE: ROSA
SPECIE: CENTIFOLIA

DESCRIZIONE:
La Rosa Centifolia detta anche “Rosa dai cento petali” si presenta con un arbusto a portamento allargato, con spine grandi e piccole, foglie arrotondate e ampie. I fiori sono rosa e grandi, ricchissimi di petali di forma tondeggiante che si aprono a coppa, il loro profumo è deciso e inebriante. I fiori tendono a reclinare per il loro peso, donando alla pianta un aspetto molto grazioso e romantico. Attualmente la Rosa Centifolia viene soprattutto coltivata in Provenza e in Marocco per l’estrazione della preziosa essenza.
Le dimensioni dei fiori e petali racchiusi verso l’ interno hanno ispirato anche il nome di “rosa cavolo”. Poiché il numero elevato di petali deriva dalla trasformazione degli stami (organi riproduttivi), questa specie risulta molto poco fruttifera e le bacche rosse autunnali sono davvero rare. Le centifolia presentano fogliame verde opaco e sono protette da sottili spine, simili a peli dritti, e altre più grosse, dalla caratteristica forma a sciabola. Le varietà più piccole stentano ad arrivare al metro di altezza mentre le più alte arrivano anche a 2 metri. Il portamento è sciolto, aperto e alquanto ricadente. Per alcune varietà si consiglia di legare i rami ricadenti a maggio, prima della ricca fioritura, che potrebbe piegarli fino a terra e nel caso di clima molto piovoso, questo problema può diventare ancora più evidente. Le rose centifolia prediligono un esposizione soleggiata e un abbondante concimazione. Anche le varietà di questa specie fioriscono normalmente una sola volta, sebbene vi siano un paio di eccezioni.
Tra le principali caratteristiche delle rose di questo gruppo vi sono un’ ottima resistenza al gelo e un profumo molto intenso. La gamma cromatica va dal rosa pallido al rosso carminio.

STORIA:
Le Centifolia si dice che siano originarie di Provenza e sono anche conosciute con questo nome. Furono introdotte a partire dal 1650, ed erano ibridi di diverse specie. Si presume che siano state introdotte in Europa dall’Asia Minore, per opera di mercanti olandesi.
Nelle prime notizie sulle Centifolia ci fu molta confusione con la Rosa Damascena  ?? “Rosa Damascena”

ed è interessante notare che la Rosa Centifolia menzionata da Linneo, era in realtà la Rosa Damascena bifera.
Erano coltivate per il loro delizioso profumo, e la bellezza dei loro fiori fu spesso ritratta dai pittori olandesi e fiamminghi.

“Soltanto se ben coltivate, le varietà di Rosa Centifolia – dice il grande esperto Graham Stuart Thomas – possono dirsi buone piante da giardino.
Il più delle volte i loro rami spinosi sono tutt’altro che eleganti, ma quando appaiono i loro incantevoli fiori doppi, gli perdoniamo ogni difetto”.

Aiutandole pertanto con opportune potature e sostegni per evitare la loro crescita disordinata e lassa, otterremo degli arbusti dal portamento aggraziato, arricchito dalla pienezza dei fiori che, scaldati dal sole, emanano un profumo davvero fantastico.

PROPRIETÀ:
La rosa centifolia contiene alcune vitamine e antiossidanti che aiutano a idratare la pelle secca. Le sue proprietà astringenti aiutano a stringere i pori e ridurre il rossore e l’infiammazione a causa di capillari distesi. Rosa Centifolia contiene fino al 63% di feniletanolo che conferisce al fiore le sue proprietà antisettiche per trattare l’acne e controllare le malattie della pelle come la psoriasi e la dermatite atopica. L’olio essenziale della rosa è stato anche studiato e trovato per aiutare nella guarigione delle ferite.
La presenza di vitamina C , un potente antiossidante nel fiore, aiuta a proteggere le cellule della pelle dai radicali liberi e prevenire le scottature. La rosa è anche un delicato ma potente antidepressivo e viene utilizzata nel trattamento delle condizioni legate allo stress. Il suo profumo terapeutico calma il sistema nervoso e può aiutare a prevenire gli attacchi di panico.

ACQUA DI ROSE (toner naturale della pelle)

– Aiuta a combattere l’acne
– Previene le occhiaie
– Idrata il cuoio capelluto: l’acqua di rose è ottima per i capelli come cura delle aree pruriginose del cuoio capelluto. Inoltre, aiuta ad aumentare il flusso di sangue ai follicoli piliferi, favorendo la crescita dei capelli.

OLIO DI ROSA
– Stimola la pelle mentre la nutre profondamente. Rinforza tutti i tipi di epidermide svolgendo un’azione distensiva ed è particolarmente utile per la pelle secca, matura, infiammata e sensibile.
– Aiuta a ridurre il rossore della pelle, combatte l’infiammazione e, grazie alle sue proprietà astringenti, agisce come un tonico.

L’ olio di rosa è anche uno dei migliori oli per il trattamento di problemi riproduttivi femminili, tensione premestruale, sintomi della menopausa e periodi irregolari. È anche benefico per il cuore e il sistema respiratorio e digestivo. Può aiutare con mal di testa ed emicranie ed è noto per avere proprietà afrodisiache.

 

Dichiarazione di non responsabilità:
Non risultano Controindicazioni in gravidanza o allattamento.

Tuttavia, è importante notare che attualmente non esistono sufficienti ricerche scientifiche su questo rimedio naturale.

Ad ogni modo consigliamo sempre la cautela…come mi piace sempre dire “naturale non è sinonimo di sicuro”….

Nota bene:
Tutte queste informazioni sono frutto di studi clinici effettuati “in vitro” e “in vivo”
ma non hanno lo scopo di diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Consigliamo sempre il pare del medico di base prima di utilizzare qualsiasi sostanza a voi sconosciuta (o parzialmente conosciuta) soprattutto se si è soggetti allergici o particolarmente sensibili, donne in gravidanza, allattamento e persone sottoposte a cicli farmacologici dovuti a gravi malattie; per maggiore sicurezza è possibile eseguire un patch test casalingo per verificare eventuali reazioni allergiche, scopri come qui ?? “Test Casalingo per le Reazioni Allergiche

Pertanto ci esoneriamo da qualsiasi responsabilità su un uso improprio delle informazioni riportate negli articoli contenuti in questo sito.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: