La Spirulina (Arthrospira platensis)

La Spirulina (Arthrospira platensis)

  La Spirulina (Arthrospira platensis) è un' alga azzurra unicellulare microscopica e commestibile dalla forma stretta e allungata a spirale d

Equiseto (Equisetum arvense)
FIENO GRECO (Methi)
SHIKAKAI (Acacia Concinna)
MORINGA
PEONIA (peonia officinalis)

 

La Spirulina (Arthrospira platensis) è un’ alga azzurra unicellulare microscopica e commestibile dalla forma stretta e allungata a spirale dalla quale deriva appunto il nome.

Diffusa prevalente nelle acque salmastre, soprattutto nelle zone tropicali e subtropicali, della quale sfutta il calore e il pH idrico alcalino che le caratterizza.
Nonostante rientri nella categoria delle alghe azzurre, la Spirulina presenta un colore verde più o meno scuro e brillante, tonalità data dall’alta concentrazione di clorofilla.

Quest’alga, facente parte della famiglia delle phormidiaceae, conta circa 15 specie tra cui, le più coltivate, sono la spirulina maxima e la spirulina platensis. La prima è nota e utilizzata soprattutto in Messico, mentre la spirulina platensis è diffusa per lo più in Africa e Asia.
Ad ogni modo fanno tutte parte dello stesso organismo e sono appartenenti alla stessa classe Cyanobacteria e quindi con uguali proprietà e caratteristiche.

La sua storia è da sempre legata all’utilizzo in ambito alimentare, gli studiosi infatti fanno risalire la sua esistenza almeno a 3,5 miliardi di anni fa ed è stato accertato che il primo popolo che ne fece un uso alimentare fu quello degli Aztechi, insieme alle popolazioni dell’America Centrale e altre dell’Africa continentale ma noi ci concentreremo sul suo utilizzo in ambito estetico e su come sfruttarne le proprietà traendone benefici per la nostra chioma.

La spirulina infatti, oltre ad essere bella da vedere e ad avere un nome simpatico, è molto ricca di proteine, amminoacidi essenziali, lipidi, vitamine (quali il tocoferolo, il Β-carotene, l’inositolo ed alcune vitamine del gruppo B).
Discreto anche il contenuto di minerali, tra i quali però non rientra lo iodio, elemento che abbonda soprattutto nelle alghe marine come ad esempio il fucus e l’alga laminaria.

La sua composizione vitaminica caratterizzata da carotenoidi, acido ascorbico e tocoferolo, unita alle ficobiline ed altri pigmenti (es. clorofilla), conferisce alla Spirulina proprietà antiossidanti degne di nota rendendola potenzialmente in grado di proteggere dai radicali liberi.
In sostanza la sinergia di tutte le sue proprietà conferiscono a questa microscopica pianta Marina un potere:
– antiossidante
– elasticizzante
– stimolante per la produzione di collagene, acido ialuronico ed elastina
-anti-forfora
-Previene la perdita dei capelli, essendo ricca di rame, ferro e vitamine del gruppo B
– anti-age
– rigenerante e tonificante
– rimineralizzante
– ristrutturante sulla cheratina di capelli e ciglia
Rendendola particolarmente adatta, dunque, in caso di cute secca, sensibile e disidratata e per capelli danneggiati. In oltre, essendo “adattogena” può essere utilizzata anche su cute grassa svolgendo una notevole attività seboregolatrice grazie alla vitamina A (che regola appunto la secrezione delle ghiandole sebacee diminuendo la produzione di sebo) e alla vitamina B2 (che, legandosi all’acqua e alle sostanze grasse della cute, ne favorisce la rimozione con un semplice risciacquo); mentre le vitamine appartenenti al gruppo B sono un vero e proprio toccasana per capelli opachi e sfibrati.

Chiaramente può essere utilizzata in combo con altre piante, erbe (ayurvediche e non), hennè, principi attivi cosmetici di vario genere, argille ect. sfruttandone le caratteristiche e adattandola alle varie esigenze di cute e capelli.

– Su capelli ricci: particolarmente apprezzata anche per il suo potere volumizzante, condizionante e anti crespo.
– Su capelli biondi: Non subiscono alcuna variazioni di colore.
– Su capelli lisci: Ottimo potere volumizzante, ridona carattere alle chiome piatte.

Nota: Non sono state riscontrate contro indicazioni legate all’impiego della spirulina per uso esterno/estetico; pare addirittura che non ci siano controindicazioni sul suo utilizzo in gravidanza e/o in allattamento; qualcuno avanza perplessità per quanto riguarda l’uso della spirulina su chi soffre di disturbi legati alla tiroide e/o soggetti particolarmente sensibili ma è importante specificare che quanto detto precedentemente è solo a scopo informativo. Perciò evitate di prendere queste parole per oro colato e prima di utilizzare qualsiasi sostanza, seppur naturale, consultate SEMPRE un medico. È importante eseguire sempre un patch test casalingo, scopri come qui
👉🏼 link test casalingo

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!