Rasayana Lozione Rinforzante al Triphala

Rasayana Lozione Rinforzante al Triphala

LAMAZUNA Shampoo Solido Arancio
Gyada Cosmetics Scrub-Cowash Rinforzante alla Spirulina
Ayumi Naturals L’Hennè con 9 Erbe Himalayane
BALSAMO CONCENTRATO BIOFFICINA TOSCANA
RECENSIONE SHAMPOO LUXURIOUS NONIQUE

Ho fatto alla Titolare Luana una piccola intervista, per conoscere meglio la filosofia aziendale ed entrare nel cuore della Linea Triphala.

Monia P.: <<Parlami di come è nata Rasayana? >>
Luana Rasayana: <<Rasayana Biocosmesi è nata dalla nostra passione per la cosmesi ecobio unita a quella per l’Ayurveda. Io, Luana, sono un’operatrice ayurvedica, appassionata di India, ho lavorato a lungo in Oriente, in Bangladesh, dove ho avuto modo di conoscere la millenaria cultura locale. Stefano, invece, si occupa di comunicazione da trent’anni e tutto ciò che riguarda la grafica dei nostri prodotti è frutto della sua esperienza e ispirazione. Insieme cerchiamo di creare dei cosmetici che siano ricchi di materie prime benefiche, efficaci, piacevoli nell’utilizzo e belli da vedere, per rendere l’esperienza del cosmetico il più coinvolgente possibile. Inoltre, cerchiamo di rendere il mondo dell’Ayurveda più fruibile con dei prodotti facili da utilizzare per chiunque.>>

Monia P.: <<Come è nata la linea Rasayana Triphala, e come mai avete scelto appunto il Triphala come ingrediente principale dei vostri Prodotti?>>
Luana Rasayana: <<Abbiamo scelto di realizzare una linea con Triphala ayurvedico perché è un rimedio antichissimo, che si è diffuso anche qui da noi ma che viene utilizzato molto per uso interno e poco per uso esterno. Invece, l’Ayurveda considera le piante che compongono il Triphala (amalaki, bihitaki e haritaki) benefiche sia per la pelle che per i capelli.
Quindi anche in questo caso, abbiamo scelto di rendere facilmente utilizzabili delle erbe ayurvediche, creando dei prodotti già pronti.
Ma come sempre facciamo, abbiamo unito il Triphala a piante della nostra tradizione erboristica e a principi attivi cosmetici efficaci.>>

Monia P.: <<Quali Dosha la linea Rasayana al Tripala influenza? >>
Luana Rasayana: <<Triphala è un rimedio tridoshico e rasayana, ossia adatto a bilanciare tutti e tre i dosa e promotore della longevità. Infatti, si adatta ad ogni costituzione ed è ricco di antiossidanti naturali.
Lo abbiamo unito in questa linea ad altre piante che l’Ayurveda considera benefiche per i capelli come il Brahmi e la Centella Asiatica, che aiutano a rinforzare la chioma, a renderla più resistente e a prevenire le rotture.>>

Monia P.: <<Avrete nuove uscite cosmetiche in occasione del prossimo anno?>>
Luana Rasayana: <<Stiamo lavorando a dei nuovi prodotti per ampliare la nostra linea, anche seguendo i suggerimenti dei nostri clienti. Come sempre, dedichiamo molto tempo alla fase di ricerca e di test prima di lanciare un prodotto. Siamo certi che chi ama i nostri prodotti apprezzerà la cura che c’è dietro il lancio di un prodotto, anche se questo comporta necessariamente un’attesa.>>

…… di sicuro saranno delle meravigliose novità, sempre dedite al mondo ayurvedico.

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO

Lozione rinforzante e rivitalizzante, per capelli fragili, deboli, che tendono a cadere.
Arricchita da estratti ayurvedici fortificanti e tonificanti di brahmi e triphala, che donano luce, volume e forza ai capelli, e di centella asiatica che mantiene l’elasticità.
Con caffeina, stimolante sul microcircolo cutaneo, e il complesso arginina, germe di soia, germe di grano e scutellaria baicalensis che contribuisce a rendere i capelli più spessi e donando volume. Entrambi permettono di prolungare la fase anagen, di crescita del capello. L’azione del saccaride isomerato, che aiuta a mantenere l’idratazione, perviene la secchezza.
Brahmi e triphala, piante rasayana, sono ricche di antiossidanti, utili per combattere l’invecchiamento precoce.
I capelli risultano così rinforzati, più spessi e robusti. (RASAYANA)

INCI
Aqua, Lavandula Hybrida Flower Water*, Propanediol, Hamamelis Virginiana Leaf Water*, Phyllanthus Emblica Fruit Extract, Terminalia Bellerica Fruit Extract, , Bacopa Monnieri Extract, Glycine Soja Germ Extract, Triticum Vulgare Germ Extract, Scutellaria Baicalensis Root Extract, Arginine, Caffeine, Centella Asiatica Extract, Saccharide Isomerate, Sodium Citrate, Citric Acid, Maltodextrin, Sodium Phytate, Gluconolactone, Glycerin, Calcium Gluconate, Sodium Dehydroacetate, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate, Linalool, Limonene. * Da agricoltura biologica / From organic agriculture

MODO D’USO:

Applicare 8-10 gocce sulla cute e massaggiare con movimenti rotatori per facilitare l’assorbimento. Non risciacquare. Si consiglia di applicare la lozione tutti i giorni, preferibilmente la sera, per almeno 3 mesi di trattamento. Per un risultato migliore, utilizzare in combinazione con lo Shampoo Rivitalizzante Triphala e il Balsamo Leave-in Triphala.

OPINIONE PERSONALE E DESCRIZIONE

Il prodotto si presenta dentro un involucro in carta che richiama i colori principali caratteristici della linea Triphala; il marrone chiaro, il blu ed il bianco.

Sulla scatola, posto in alto appare un fiore stilizzato bianco su una base marrone chiaro. Sul fronte della scatola Troviamo in logo bianco del brand Rasāyana, il significato del nome è l’unione dei termini sanscriti rasa (essenza) e ayana (cammino), quindi Rasāyana significa letteralmente il cammino verso l’essenza. Poco più sotto il termine Ayurvedic triphala, il font usato per scriverlo è molto carino da l’idea della scrittura sanscritta di antichi testi. Sul lato sinistro della scatola viene indicato il modo d’uso consigliato dal produttore mentre sul lato destro le avvertenze (dovute alla presenza dell’amla, che potrebbe scurire i capelli molto chiari o bianchi) e le certificazioni.

Sul retro della scatola troviamo gli inci ovvero la lista degli ingredienti, vi spiego nel dettaglio le proprietà di ogni attivo presente in questa lozione, in ordine crescente così come riportato in lista.

Lavandula Hybrida Flower Water*: Si utilizza anche per prodotti corpo e per la cura di piccole ferite o cicatrici in guarigione; grazie alla sua attività riequilibrante e decongestionante è ottimo per la cura di pelli grasse e cuoio capelluto irritato mentre la sua delicatezza lo rende idoneo all’applicazioni su tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili.

Hamamelis Virginiana Leaf Water: L’amamelide grazie ai tannini essa ha capacità  astringente, purificante e riepitelizzante. Questo la rende utile in caso di pelle grasse ed untuosa, restringendo i pori della pelle. Ma ancora risulta utile in caso di eccessiva sudorazione e cattivo odore. risulta ideale come lenitivo. Utile quindi in caso di pelle irritata, emorroidi, ferite o scottature. Esso inoltre, risulta avere un particolare tropismo nei confronti delle membrane cellulari e delle pareti vascolari, esplicitando un’azione vasoprotettrice. 

Phyllanthus Emblica Fruit Extract: L’amla i suoi frutti, ricchi di principi attivi quali vitamina C, bioflavonoidi, saponine e tannini, vengono utilizzati in moltissimi preparati dalla medicina ayurvedica. La combinazione di vitamina C e i bioflavonoidi in essa presenti la rendono un potentissimo antiossidante, che rigenera le cellule e contrasta l’invecchiamento. È molto utilizzata sia in cosmetica che nella medicina orientale, ma negli ultimi tempi si è diffusa anche in Occidente. In cosmetica l’amla è utilizzata come antiossidante e tonificante per pelle e cuoio capelluto: Sul cuoio capelluto, aumenta la forza dei follicoli piliferi, contrastando la caduta e stimolando la crescita e favorisce inoltre la pigmentazione combattendo l’ingrigimento dei capelli, dona volume e lucentezza, purifica il cuoio capelluto e regola la produzione di sebo.

Terminalia Bellerica Fruit Extract: Bibhitaki ottima per rafforzare e stimolare la crescita dei capelli sani. È spesso usata per la cura dei capelli sottili, fragili e fini. Inoltre ne previene l’incanutimento e stimola la crescita, combatte il prurito. Questa pianta ha un’azione antiossidante e anti-microbica e, naturalmente, aiuta a tonificare la pelle con un effetto ringiovanente, è particolarmente indicata in caso di eczema, prurito e altre malattie dermatologiche. È ricca di vitamina A e acidi grassi.

Terminalia Chebula Fruit Extract: Haritaki è ricca in tannini, amminoacidi, fruttosio, acido succinico e beta-sitosteroli, rende i capelli voluminosi, lucidi e profumati.
In più ha un effetto purificante e antiossidante per la pelle ed il cuoio capelluto; mentre la chioma ritrova carattere e forza; stimola la crescita.

Bacopa Monnieri Extract: L’ issopo d’acqua ha molte proprietà tra cui a livello topico agisce sui problemi della pelle come psoriasi, eczemi di varie origini e ulcere cutanee. Dagli arrossamenti sino alle lesioni questa pianta ha un effetto curativo del tessuto epidermico. Inoltre ha un azione preventiva contro la forfora perché riequilibra la cute e aiuta persino contro la caduta dei capelli.

Glycine Soja Germ Extract: La soia è ricca di minerali e vitamine, soprattutto di vitamina E. Il germe di soia contiene isoflavoni, fitoestrogeni, ossia sostanze che hanno un’azione simile agli estrogeni. Hanno un’azione antiossidante e aiutano a prevenire la perdita dei capelli..

Triticum Vulgare Germ Extract: Germe di Grano Ricco di vitamine, tra cui vitamina A, E, D, alcune del gruppo B (B1, B2, B3 e vitamina B6 – la B6 è importantissima per la crescita delle cellule e la formazione dei tessuti). Apporta anche minerali, proteine e aminoacidi. Ha un’ottima azione idratante, di rapido assorbimento per pelle e capelli. Aiuta a stimolare una crescita sana della cute.

Scutellaria Baicalensis Root Extract: Scutellaria baicalensis è una pianta della famiglia delle Lamiaceae. È ricca di flavonoidi (baicalina, baicaleina), fitosteroli (β-sitosterolo), polifenoli e tannini. Grazie alla presenza di flavonoidi migliora il microcircolo del cuoio capelluto, svolgendo una funzione stimolante e tonificante. Alcuni studi hanno dimostrato l’efficacia della baicalina nel trattamento dei disturbi androgeno-dipendenti come l’alopecia androgenetica, in quanto promuove la proliferazione delle cellule della papilla dermica e svolge un’azione antagonista sui recettori degli androgeni.

Arginine: L’arginina è un aminoacido semi essenziale. Tra le funzioni che svolge c’è quello della sintesi della cheratina. L’arginina migliora la circolazione sanguigna, necessaria per dare apporto di sangue ai follicoli piliferi. Protegge la pelle e i capelli dall’invecchiamento.

Caffeine: La Caffeina nei cosmetici è conosciuta soprattutto per le specifiche drenanti ed antiossidanti, recenti studi hanno dimostrato che la caffeina è in grado di stimolare i bulbi peliferi alla crescita.

Centella Asiatica Extract: la Centella asiatica è costituita dalle saponine triterpeniche, che migliorano la circolazione venosa e stimolano i fibroblasti, cioè quelle cellule che sintetizzano il collagene, necessario per la salute dei tessuti. La centella asiatica viene anche denominata “erba della tigre” perché si narra che questi animali ne facciano uso quando devono medicarsi delle ferite. La centella asiatica è anche ricca di polifenoli e olio essenziale.

Glycerin: la glicerina è presente in particolare nelle creme utili per il corpo. Questa sostanza ha proprietà umettanti, idratanti, lubrificanti, quindi è molto utile per l’epidermide e la sua bellezza. Viene inoltre utilizzata come conservante. E’ una sostanza dalle notevoli proprietà e dall’uso variabile. E’ presente in numerosissimi prodotti, come creme, saponi, oli essenziali.

In questa piccola e preziosa confezione in vetro scuro da 30 ml e dal suo liquido ambrato, si trovano moltissimi estratti ayurvedici che ci aiuteranno, nei periodi di maggiore caduta o durante l’anno, a rinforzare la chioma.
Possiamo notare inoltre la totale assenza sia di Alcool che di oli all’interno, ciò permette di essere applicato sulla cute pulita ed asciutta, anche tutti i giorni senza ungerla.

 

Come l’ho usato?
Ho utilizzato questo prodotto seguendo il consiglio del produttore, sui capelli asciutti la sera e massaggiando a testa in giù la cute: ho applicato 10 gocce, che corrispondono all’incirca ad un quarto di pompetta dosatrice. La pipetta è in vetro trasparente, una raccomandazione che vi faccio, specialmente le prime volte, è di stare attente durante l’applicazione, premete il dosatore con calma per non rischiare di versare tutte le gocce in un solo punto: le gocce si applicano lungo la riga centrale della testa, ai laterali (tempie) e dietro la nuca, successivamente si procede con un leggero massaggio infilando le dita tra i capelli e cercando di smuovere lo scalpo.

Ho usato questo prodotto per circa un mese ed ho potuto constatare un miglioramento generale, meno caduta dei capelli mentre li spazzolo e durante la detersione. Mi ha leggermente scurito la base (sono biondo chiaro naturale) ma a parte questo piccolo inconveniente lo trovo un ottimo prodotto, da sostituire sia per chi mal sopporta l’applicazione degli oli, sia a chi Henna.
Come abbiamo sempre raccomandato, se ci sono problemi diversi dal cambio di stagione o dello stress, in cui la perdita dei capelli è maggiore ed iniziate a vedere zone diradate e la perdita dei capelli non sembra arrestarsi, c’è qualcosa da ricercare che va oltre la nostra competenza, e dove non basta solo il rimedio naturale, quindi vi consiglio sempre di rivolgervi al medico o dermatologo per approfondire meglio i dettagli di questa vostra caduta Anomala.

Per approfondire… Il Triphala
Triphala è il nome di un rimedio naturale che l’Ayurveda utilizza da secoli per la cura della salute. Le proprietà lassative della triphala sono tra gli effetti più conosciuti di questo rimedio ma esistono anche benefici meno noti da conoscere… Ecco la composizione della Triphala:
La triphala è composta da 3 frutti chiamati amalaki, haritaki e bibhitaki. Ecco le rispettive caratteristiche.
1) Amalaki (Emblica officinalis) Chiamata anche amla, è un rimedio ayurvedico molto noyo in India che viene utilizzato anche da solo. L’amalaki è definita come l’uva spina indiana. È ricco di vitamina C e aiuta a ridurre il colesterolo. È appropriato per tutti i Dosha ed è particolarmente efficace per il bilanciamento di Pitta.
2) Haritaki (Terminalia chebula) è un rimedio naturale chiamato dai tibetani “re della medicina”. Alcune rappresentazioni del Buddha vedono la presenza di questo frutto il che ne suggerisce un uso medicinale di lunga data in Asia. È un antinfiammatorio naturale. È calmante per Vata.
3) Bibhitaki (Terminalia belerica) è un rimedio dalle proprietà ringiovanenti e detossinanti, con azione globale sull’organismo. Supporta la formazione delle ossa ed è utile in caso di accumuli di muco. Questo frutto è noto tradizionalmente come rimedio che tiene lontane le malattie. È benefico soprattutto per equilibrare Kapha.
L’assunzione della triphala con la sinergia di questi tre ingredienti naturali che la compongono ha azione soprattutto sull’apparato digerente. Viene assunta in particolar modo in caso di stitichezza e di problemi intestinali. Aumenta le funzioni di assorbimento intestinale e favorisce l’eliminazione delle tossine, che l’Ayurveda chiama Ama.
La triphala favorisce il bilanciamento su tutti e tre i Dosha (Vata, Pitta e Kapha). Secondo l’antica medicina delll’Ayurveda i problemi intestinali nascono da uno squilibrio di questi tre elementi.
Attenzione, le informazioni di cui sopra hanno solo scopo illustrativo non sono da intendersi come consigli medici, rivolgersi sempre a un medico prima di assumere sostanze naturali.

Ovviamente una raccomandazione che vi posso fare è quella di effettuare un test preventivo sul braccio, onde evitare allergie ad alcuni ingredienti presenti nella lozione, come mi piace sempre dire “Naturale non è sinonimo di sicuro”.

Voto 10

Dove l’acquisto?  Sito on-line Libellulabio.it
Prezzo: 15,90 €
Codice sconto: autunnorapunzel (in promozione speciale valida dal 7 novembre al 10 novembre, i dettagli nella foto sottostante)

Approfondimenti:

Se avete letto l’intervista avrete notato la denominazione Dosha, vediamo nel dettaglio quali sono e quale parte dell’uomo sono collegati. Secondo l’Ayurveda il corpo fisico è pervaso da tre dosha (energie vitali) in proporzioni diverse. Questi determinano tramite il loro stato di equilibrio o squilibrio rispetto alla costituzione individuale (prakriti) lo stato di benessere o malattia dell’individuo. Ogni dosha è composto da due elementi (panca-mahabhutani) e ha determinate qualità (guṇa) che li caratterizzano.
I tre dosha sono:
Vata: composto da spazio (akasha) e aria (vāyu), è il principio del movimento, legato a tutto ciò che è movimento nel corpo (sistema nervoso, respirazione, circolazione sanguigna, …). Le sue qualità sono: freddezza, secchezza, leggerezza, sottigliezza, mobilità, nitidezza, durezza, ruvidezza e fluidità. La sua sede principale è il colon e i suoi 5 sub-dosha sono: Prana, Udana, Samana, Apana e Vyana.
Pitta: composto da fuoco (tejas) e acqua (jala), è il dosha legato alla trasformazione, alla digestione intesa sia a livello fisico (stomaco, fuoco digestivo detto anche agni) sia a livello mentale (elaborazione delle emozioni). Le sue qualità sono: caldo, untuoso, leggerezza, sottigliezza, mobilità, nitidezza, morbidezza, levigatezza, chiarezza e fluidità. La sua sede principale è l’intestino tenue e i suoi 5 sub-dosha sono: Pacaka, Ranjaka, Sadhaka, Alochaka e Bhrajaka.
Kapha: composto da acqua (jala) e terra (prithvi), è il dosha legato alla coesione, al tener unito, è proprio dei fluidi corporei, lubrifica e mantiene il corpo solido e uniforme. Le sue qualità sono: freddezza, umidità, pesantezza, grossolanità, stabilità, opacità, morbidezza, levigatezza e densità. I suoi cinque sub-dosha sono: Kledaka, Avalambaka, Bodhaka, Tarpaka e Slesaka.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0