Cellulite

Cellulite

La cellulite è una malattia cronico-degenerativa del tessuto connettivo. Il termine scientifico che indica questa patologia è PEFS: “Pannicolopatiaede

Domus Olea Toscana Seguimi Oltre la Tempesta (Solido/Crema)
Deodorante in Crema – Fai da Te
Domus Olea Toscana Gambe SOS Extra Freschezza
Solari come sceglierli e usarli
Il Pelo: Epilazione – Ceretta Araba

La cellulite è una malattia cronico-degenerativa del tessuto connettivo. Il termine scientifico che indica questa patologia è PEFS: “Pannicolopatiaedematofibrosclerotica”

Analizzando la parola:
Pannicolo
Interessa lo strato ipodermico ovvero una alterazione del tessuto adiposo causato da una degenerazione della microcircolazione
Patia
Malattia
Edemato
Questo causa un accumulo di liquidi negli spazi intracellulari
Fibro Sclerotica
Intaccando il tessuto fibroso connettivo infiammandolo e indurendolo

Gli squilibri ormonali sono alla base del l’insorgere della cellulite; il sesso femminile, con l’azione dell’estrogeno (ormone femminile) e delle sue implicazioni sul microcircolo, risulta essere predisposto nei confronti della sua formazione, specialmente durante la pubertà, la gravidanza o la pre-menopausa, quando cioè l’attività degli ormoni ovarici è al massimo.
Le cause della cellulite però sono molteplici e vanno ricercate nella genetica (ereditarietà), nella razza (si anche questo influisce)…aggravate da altri fattori come l’assunzione di farmaci, la postura, calzature e vestiario inadatto, stress e anche in una alimentazione scorretta e in uno stile di vita sregolato; Tutto questo può provocare disturbi al sistema circolatorio, favorendo l’insorgere della tanto inestetica cellulite a buccia d’arancia.

C’è però differenza tra cellulite e adiposità localizzata (i cosiddetti cuscinetti) che all’ apparenza possono risultare simili in quanto a seguito di “pizzicamento” provoca la comparsa di noduli e pelle a buccia d’arancia ma a differenza della cellulite questi noduli risulteranno di forma e grandezza regolari. In oltre l’adiposità localizzata si presenta nei soggetti tendenti ad obesità mentre la cellulite può svilupparsi anche nei soggetti magri.

Ci sono tre tipi di cellulite: Dura – Molle – Edematosa

• Cellulite Dura: È la forma più comune e più facile da trattare. Si presenta soda sotto le dita e non cambia aspetto in base alla posizione (in piedi o sdraiati). Si presenta sulle donne giovani, con una discreta muscolatura, principalmente su cosce e glutei.

• Cellulite Molle: si presenta molle sotto le dita, visibile in posizione eretta e tende a scomparire da sdraiate, dolorosa al tatto e le zone più colpite in genere sono cosce, glutei, ginocchia e braccia. Colpisce le donne di “mezza età” che hanno un tessuto ipotonico ma può colpire anche soggetti giovani dopo un dimagrimento repentino o abuso di diuretici ecc…
Inizia ad essere più difficile da curare saranno dunque necessarie costanza e perseveranza.

• Cellulite Edematosa: presenta tessuto spugnoso ed è molto dolente al tatto e spesso anche spontaneamente. Il tessuto in oltre risulta cadente e oscillante quando si cammina a causa del tessuto muscolare inconsistente. Colpisce prevalentemente le gambe fino alle caviglie e piedi dando origine alle cosiddette <>. A questo punto risolvere il problema risulta essere estremamente difficile.

I quattro stadi della cellulite:

• I° stadio – Edematosa: (Ritenzione Idrica) I liquidi iniziano ad aumentare, accumulandosi, creando l’edema. La pelle diventa “pastosa” soprattutto intorno alle caviglie, polpacci, cosce e braccia. Non è dolorante e spesso non è visibile se non facendo un esame più approfondito (toccando la cliente). Si può intervenire facendo un ciclo di massaggi emolinfatico stimolando per l’appunto la circolazione sanguigna e linfatica ed i risultati possono essere ancora molto soddisfacenti.
• II° Stadio – Fibrosa: (Buccia d’arancia) Aumentano le fibrille reticolari del tessuto connettivo che indurisce quello adiposo. Inizia ad essere doloroso in quanto l’aumento di liquidi preme sui vasi sanguigni e linfatici costringendo gli adipociti ad avvicinarsi ed unirsi formando Micro-noduli.
Ottenere dei risultati inizia ad essere meno facile.
• III° Stadio – Sclerotica: Il tessuto diventa duro e doloroso e la pelle si presenta fredda e giallastra per via della scarsa circolazione. Il dolore è causato dall’infiammazione nella zona interessata, provocata dall’ alta concentrazione di scorie e la sempre maggiore mancanza di ossigeno.
Si potrebbe intervenire alternando massaggi di drenaggio e massaggio connettivale.
• IV° Stadio – Degenerativa: (Gambe a materasso) I Micronoduli diventano Macronoduli. La cute si presenta fredda, giallastra e marmorizzata. Molto dolorosa al tatto e spesso anche spontaneamente. Essendo irreversibile l’intervento dell’estetista può essere impossibile se non per fare da supporto per un eventuale intervento del chirurgo.

Diversi accorgimenti nella vita di tutti i giorni possono aiutare a prevenire la cellulite,piuttosto che costringere a curarla. Alcune attenzioni nell’alimentazione, un’attività fisica costante, l’uso di abiti confortevoli e non troppo stretti, scarpe con tacchi non eccessivamente alti e modificazioni accorte della postura di tutti i giorni sono i rimedi più facili da attuare per prevenire questo fastidioso disturbo della pelle.

Sono essenziali dunque, alimentazione corretta, sport, vita sana e trattamenti estetici anche Home Made con impacchi mirati al proprio tipo di esigenza con prodotti cosmetici naturali e certificati.

Ad ogni modo l’unico imperativo che accumuna tutte le categorie è la PREVENZIONE!!

🌺 TRATTAMENTO COMPLETO ANTICELLULITE STEP BY STEP:

🌺 PRIMO STEP:
* SCRUB PRETRATTAMENTO:
Gli scrub risultano molto efficaci per eliminare le cellule morte, favorire la formazione di nuovo tessuto cutaneo e levigare la pelle.
Quelli a base di sale favoriscono la fuoriuscita di acqua e tossine dalle cellule e con gli oli essenziali specifici anticellulite aiutano a ridurre la pelle a buccia d’arancia.
Per preparare in casa uno scrub anticellulite economico e efficace servono:
– 5 cucchiai di sale del Mar Morto
– 3 cucchiai di sale fino
– 5 cucchiai di olio di girasole spremuto a freddo
– 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
– 10 gocce di olio essenziale di pompelmo
– 5 gocce di olio essenziale di limone
– 5 gocce di olio essenziale di arancio dolce
Gli ingredienti sono disponibili su Zen Store a fine articolo trovate i codici sconto per i vostri acquisti (nella ricetta non si cambia nulla)

Il procediemento è molto semplice. In una ciotola ben pulita mescolate il sale del Mar Morto al sale fino e aggiungete gli oli vegetali.
Unite infine gli oli essenziali, mescolate di nuovo e trasferite in un barattolo pulito, munito di coperchio.
Utilizzate lo scrub sotto la doccia UNA VOLTA ALLA SETTIMANA massaggiando sulla pelle umida con movimenti circolari a partire dalle caviglie. Lasciando agire per circa cinque minuti prima di risciacquare con acqua tiepida.

🌺 2 STEP
* IMPACCO ANTICELLULITE HOME MADE (Fango Termale):
Un buon impacco Anti Cellulite come in una spa deve essere composto da:
– Una frazione solida (ad es. l’argilla)
– Una frazione organica (come ad es. le alghe)
– Una frazione attiva (ovvero principi attivi funzionali come possono essere gli oli essenziali, i macerati glicerici, materie prime come caffè/caffeina ect.)
– Una frazione liquida (le acque termali sono il top per miscelare il nostro impacco anticellulite ma è possibile utilizzare thè Verde, acque/idrolati come quello di rosa e verbena oppure semplicemente acqua da rubinetto tiepida)
* Un ottimo impacco anti cellulite può essere:
– 30g Sali del Mar Morto
– 2 Cucchiai di Argilla Verde
– 2 cucchiai di Alga fucus
– 2 Cucchiai di Caffè in polvere
– 5 Gocce di Olio Essenziale Arancio Dolce
– 5 Gocce di Olio Essenziale Limone
– 5 Gocce di Olio Essenziale Rosmarino
– 1 Cucchiaio di Macerato Glicerico (facoltativo) di Ippocastano o centella asiatica o edera oppure Pungitopo;

Gli ingredienti sono disponibili su Zen Store a fine articolo trovate i codici sconto per i vostri acquisti (nella ricetta non si cambia nulla)

Miscelare il tutto con thè Verde (stimola la micro circolazione sanguigna aiutando a riossigenare i tessuti).

Come procedere:
Prima del trattamento con il fango anticellulite, è bene fare una doccia calda (e una volta a settimana lo scrub per rimuovere le cellule morte come vi ho scritto sopra). Dopo aver accuratamente asciugato la pelle, il corpo è pronto a ricevere il trattamento.
Coprire con il “Fango Termale” solamente la zona colpita dal disturbo: fianchi, cosce, gambe, addome o in qualsiasi altra zona critica che richiede di essere trattata.
Applicare con un massaggio energico, sempre circolare, dal basso verso l’alto, per favorire l’azione terapeutica, stimolando il microcircolo. Al termine dell’applicazione, coprire con pellicola trasparente e indossate un indumento per tenere la zona trattata al caldo; Il fango deve rimanere in posa dai 15 ai 40 minuti, a seconda della persona e della zona trattata.
Successivamente Sciacquate il tutto con acqua calda ed eseguite un massaggio con un buon Olio anticellulite
Questo tipo di trattamento andrebbe fatto A GIORNI ALTERNI per 3 volte a settimana per 1 mese, successivamente allontanare le “sedute” passando da 3 a 2 volte a settimana per un mese e così via…

🌺 3 STEP:
* OLIO DA MASSAGGIO ANTICELLULITE FAI DA TE:
Dopo la doccia, un massaggio è utile per stimolare la circolazione sanguigna e linfatica e ad eliminare i liquidi in eccesso trattenuti dall’organismo.
Con oli vegetali facilmente reperibili e gli oli essenziali specifici contro la cellulite;
è possibile realizzare in casa un olio da massaggio efficace per combattere la pelle a buccia d’arancia.
Gli ingredienti per prepararlo sono:
* 65 ml di olio di mandorle dolci
* 20 ml di olio di jojoba
* 15 ml di olio di rosa mosqueta
* 10 gocce di olio essenziale di ginepro
* 5 gocce di olio essenziale di cedro
* 5 gocce di olio essenziale di rosmarino

Gli ingredienti sono disponibili su Zen Store a fine articolo trovate i codici sconto per i vostri acquisti (nella ricetta non si cambia nulla)

In una bottiglia di vetro scuro da 100 millilitri ben pulita versare con un imbuto gli oli vegetali precedentemente pesati. Unire gli oli essenziali e mescolare.
Applicare l’olio anticellulite TUTTE LE SERE per almeno un mese, pizzicando la pelle e massaggiando energicamente sulle zone da trattare con movimenti circolari sempre dal basso verso l’alto.

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!